Parrocchia San Giacomo - Lucera FG
- Santo del giorno: S. Padre Pio da Pietrelcina

Parrocchia San Giacomo Maggiore Apostolo - Lucera

Vangelo della Domenica: Innalzato, attirero’ tutti a me!

Vangelo della Domenica: Innalzato, attirero’ tutti a me!

primopiano > news

V Domenica di Quaresima – B “…innalzato, attirerò tutti a me!”

Oggi, V domenica di Quaresima, ascolteremo ancora il Vangelo di Giovanni. Questo brano introduce gli avvenimenti della passione di Gesù. Siamo a Gerusalemme, piena di tanti forestieri giunti per la pasqua, alcuni greci chiedono a Filippo di poter vedere Gesù. A questo punto Gesù inizia la sua catechesi. Partendo dal bellissimo esempio del chicco che deve cadere in terra per marcire e dare frutto, come sarà per lui la sua morte e resurrezione,  per poi indicare ai discepoli che il maestro lo si potrà vedere e conoscere solo nella glorificazione della croce, e infine la solenne affermazione “quando sarò innalzato attirerò tutti a me!”.

Non so se anche per noi è forte il desiderio i “vedere Gesù”. Il desiderio di incontrarlo, conoscerlo, lasciarsi riempire dalla sua Parola, imparare, convertirci alla luce del suo insegnamento.  

Gesù ci sfida e ci provoca…dobbiamo saperlo vedere e riconoscerlo nella gloria della sua croce. Qui inizia a farsi difficile la nostra sequela. Il discepolo sa che questa è la via della vera conoscenza del Maestro. Non ci sono altre possibilità. Ma sguardo crocifisso è difficile, i nostri occhi stentano a fermarsi sul suo volto, sui suoi occhi…allora eccoci pronti più a seguirlo morto che a contemplarlo e fissarlo mentre soffre e offre la sua vita per noi. Infatti, il Venerdì santo alla solenne adorazione della croce siamo sempre in pochi a vivere uno dei momenti più ricchi di preghiera e di intima e intensa simbologia dell’intero triduo, mentre alla processione del Cristo morto e dell’Addolorata siamo sempre in tanti.

Gesù ti preghiamo: noi vogliamo “vederti-conoscerti-amarti”, allora attiraci ancora di più col tuo Amore al tuo Amore. Aiutaci a saperti riconoscere nella gloria della croce, chicco macerato per Amore e poi offerta come Amore eucaristico. Attiraci sempre di più a te Signore e così sapremo scorgere nelle pieghe della croce la gloria della Pasqua.

Don Luigi


<<pagina precedente