Parrocchia San Giacomo - Lucera FG
- Santo del giorno: B. Vergine Maria regina

Parrocchia San Giacomo Maggiore Apostolo - Lucera

La chiesa La chiesa

La chiesa

 

 

 

La chiesa ha mantenuto il suo assetto originario fino a dopo il Concilio Vaticano II. Negli anni 70 l'allora arciprete don Domenico Recchia la volle adeguare alle nuove indicazioni conciliari. Eliminò l'antico altare con l'annesso coro, dai marmi recuperati realizzò l'attuale altare e creò l'ambone e il nuovo battistero.

La chiesa fu arricchita negli anni 90 dal dono di un artistico crocifisso in bronzo di un artista tedesco che ora è sistemato all'ingresso della chiesa. Nel 2011 è stata realizzata la rampa per i diversabili e i nuovi banchi offerti da alcune famiglie. Nel 2013 l'elettrificazione delle campane e nel 2015 la nuova illuminazione della chiesa.

 

 

Il Crocifisso in legno

Il crocifisso era posto nell’ultima arcata della nostra chiesa, dove era il battistero. Ogni volta che si entrava in chiesa era la pria immagine che incontravano i nostri occhi, e uscendo sempre a Lui si dava l’ultimo saluto.

Il crocifisso di legno ormai era infestato da tarli e aveva delle parti molto ammalorate e cadenti, per cui bisognava assolutamente restaurarlo.
Il nostro crocifisso è stato restaurato da Francesca Inglese (nostra parrocchiana) che ha portato a termine il lavoro sempre sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza PSAE di Puglia e dell’Ufficio Diocesano per i BB.CC.EE.. 
Ho potuto affrontare questo restauro grazie alla generosa partecipazione di Adriana e Antonio Follieri, che hanno sovvenzionato il restauro, mentre la base in ferro battuto è stata ideata, realizzata e offerta da Lucia e Armando De Vivo. Grazie a nome mio e dell’intera comunità.
Il 15.02.2015 il nostro Vescovo Mons. Domenico Cornacchia, ha presieduto la celebrazione eucaristica e la riposizione in chiesa del nostro crocifisso.
Si sono svolte le  presentazioni dei lavori di restauro da parte di Francesca Inglese, così da poter capire le varie fasi del restauro e apprezzare la nuova edizione del nostro artistico e prezioso manufatto, che è stato datato tra la fine del seicento e l’inizio del settecento.


Stauta di San Giacomo

La benedizione della nuova statua di San Giacomo Maggiore Apostolo è avvenuta il 28 novembre 2014. Nella chiesa era già presente una statua in cartapesta del nostro Santo Titolare, ma la fattura era poco pregiata. La generosità della famiglia di Baldassarre Curato ha reso possibile avere una nuova statua. Abbiamo scelto di farla realizzare dalla Ditta STUFLESSER di Ortisei. Il risultato: un’opera unica, bella, elegante, perfetta e di pregio. L’apostolo è colto nell’atto di insegnare o di additarci Cristo con la mano destra, mentre con la sinistra tiene il bastone del pellegrino e stringe un libro su cui è dipinta la facciata della nostra chiesa.



<<pagina precedente