Parrocchia San Giacomo - Lucera FG
- Santo del giorno: S. Orsola martire

Parrocchia San Giacomo Maggiore Apostolo - Lucera

Vangelo della Domenica: l’uomo non divida  cio’ che Dio unisce

Vangelo della Domenica: l’uomo non divida cio’ che Dio unisce

primopiano > news

XXVII domenica per annum B – “…l’uomo non divida ciò che Dio ha unito” ….e solo chi accoglie il regno di Dio come un bambino, entrerà in esso…!

 

La Parola di Dio che ascolteremo in questa domenica, ci offre due spunti di riflessione: la bellezza della vita coniugale vissuta nel progetto di Dio, e l’impegno di ognuno di noi di accogliere il regno di Dio con la semplicità e la fiducia di un bambino.

 

I farisei vanno da Gesù con il preciso intento di “metterlo alla prova” in merito al ripudio all’interno del matrimonio. Gesù da’ una risposta chiara a questi “furbetti”.... e poi ai discepoli, in privato, spiega e chiarisce tutto. 

Gesù ricorda che lo stesso Mosè prescrisse il ripudio solo per la “durezza del cuore” del popolo eletto. Egli riporta tutto all’origine. Richiama il progetto di Dio sulla coppia umana: i due saranno una carne sola! Unità e Comunione tra gli sposi sono la vocazione e la via di santificazione per la coppia umana. Il matrimonio resta uno degli istituti umani tra i più antichi e naturali. Da sempre la donna e l'uomo sono stati insieme per essere famiglia!

Nel capitolo secondo della Genesi abbiamo la rivelazione del progetto di Dio sulla famiglia, sulla coppia umana, una chiamata-vocazione alla vita di comunione e di fedeltà per l’uomo e a donna che sono uniti nel nome di Dio. È questo il sigillo di Dio sulla famiglia umana, in un tempo dove ben altre erano le convinzioni circa il matrimonio.

Torna Signore a soffiare il tuo Spirito! Come lo facesti sull’uomo, che “maschio e femmina” li creasti a immagine Tua donando loro il Tuo soffio vitale! 

Torna a soffiare la tua “vita divina” sull’unione sponsale che oggi aspetta una “nuova creazione” nella riscoperta della bellezza della fedeltà, della comunione, dell’unità frutto della capacità degli sposi di sapersi donare-sacrificare l’uno per l’altro. 

E rendi il nostro cuore capace di fidarsi di Te e di affidarsi a Te come solo sa fare il cuore di un bambino. Donaci quella trasparenza , quella semplicità, quella schiettezza di cuore che ci rende pronti e disponibili ad accogliere il tuo Regno!


<<pagina precedente